Negozio di maglie da calcio Calciomercato Bologna Saputo incontra Donadoni- c’è l’ombra di Pippo Inzaghi

Calciomercato Bologna, Saputo incontra Donadoni: c’è l’ombra di Pippo Inzaghi
Si decide il futuro dopo il faccia a faccia con l’attuale allenatore
BOLOGNA – E’ arrivato il giorno della verità, e la verità si consumerà in un giorno solo. Non ci saranno tempi supplementari. Oggi il faccia a faccia tra Joey Saputo e Roberto Donadoni. Non si discuterà soltanto del futuro dell’allenatore, legato al club da un altro anno di contratto, ma del futuro del Bologna. Maglia da calcio economica Donadoni ha qualche carta da giocare. Non molte, ma qualcuna ce l’ha. Attorno alla panchina del Bologna si muovono varie ombre. Il nome forte candidato alla successione del tecnico bergamasco era quello di Davide Nicola. Ma nelle ultime ore spunta la candidatura di Pippo Inzaghi con sempre maggior forza. Fenucci, Bigon, Di Vaio stanno pensando – nell’ipotesi in cui Saputo decida di chiudere il triennio con Donadoni – a un allenatore emergente, giovane ma non inesperto, con un’idea forte di gioco capace di gestire uno spogliatoio. Presa maglie di calcio Gli altri nomi in ballo sono quelli di Robertino De Zerbi e Giovanni Stroppa.

TUTTO SUL CALCIOMERCATO

Maglie da calcio a buon mercato Calciomercato Bologna Saputo- «Voglio un allenatore col fuoco dentro»

Calciomercato Bologna, Saputo: «Voglio un allenatore col fuoco dentro»
Il presidente: «Non posso promettere che Verdi rimarrà, ma è presto per il mercato»
BOLOGNA – "Cerchiamo un allenatore che dentro abbia il fuoco, che voglia affermarsi. Abbiamo diversi nomi in testa e nelle prossime due settimane prenderemo una decisione. Così come l'allenatore, anche i nuovi giocatori dovranno avere dentro il fuoco". Lo ha detto il presidente del Bologna Joey Saputo, nella conferenza stampa di fine anno. "I piani – ha assicurato – non sono cambiati: vogliamo crescere gradualmente e riportare il Bologna dove merita. Sul campo fin qui non c'è stata una grande crescita, ma a livello di società sono stati fatti grandi passi avanti: il nuovo centro tecnico, strutture, Maglietta da calcio ora il piano dello stadio. Siamo diventati una realtà credibile agli occhi di Lega e Federazione e la stabilità e credibilità del club è fondamentale per arrivare un giorno a grandi giocatori. La solidità societaria viene prima di tutto e su questa continuerò a investire". E sulla squadra? "Ci sarà un budget in vista del mercato in parte finanziato con denaro, in parte con cessioni. Il gruppo non deve essere rifondato, ma migliorato e ritoccato". Tutt'altro che certo che Simone Verdi continuerà a essere un leader rossoblù, corteggiato com'è da Napoli e Inter: "Non posso promettere che rimarrà, Presa maglie di calcio ma è ancora presto per parlare di mercato. Voglio dare al Bologna un assetto che gli permetta di crescere nel tempo grazie anche alle infrastrutture e il nostro progetto prosegue. A settembre presenterò il nuovo piano triennale per il club".

TUTTO SUL CALCIOMERCATO

TUTTO SUL BOLOGNA

Maglie calcio online Calciomercato Bologna Silvestre nome caldo per la difesa

Calciomercato Bologna, Silvestre nome caldo per la difesa
L’italo-argentino può arrivare dalla Sampdoria a costo zero
BOLOGNA – Adam Masina in direzione Watford, il Bologna incasserà 8-10 milioni dall’operazione. Fuori uno, dentro un altro: si lavora per l’ingresso di Matias Silvestre, italo-argentino, in uscita dalla Sampdoria. Da Genova danno in via di risoluzione di contratto con il club blucerchiato (scadrà nel 2019) e a 34 anni, senza mercato, Silvestre sembra pronto a rimettersi in gioco in una realtà diversa. Bologna è una piazza importante. Su di lui anche Spal, Sassuolo, Parma e Chievo. Può arrivare a costo zero. In difesa ci si interroga sui tanti gol subiti, e sono stati presi già due giocatori: Paz, ora in prestito al Lanus, e Dijks, ex Ajax. Non verrà riscattato Romagnoli, che tornerà a Empoli. Sembra in partenza anche Filip Helander, il centrale svedese ha ancora un anno di contratto, Negozio di maglie da calcio ma ha 25 anni e un po’ di mercato. Lui può uscire. Per il resto, sembrano al momento confermati De Maio e Gonzalez, anche se da qui alla fine dell’estate ogni scenario è davvero possibile. Ovvio, poi, che l’arrivo dell’allenatore nuovo darà modo di discutere anche del loro futuro. Come si discuterà di Emili Krafth, 23 anni, che però non sembra avere destinazioni da scegliere. Bigon la prossima settimana sarà a Milano per cominciare (e continuare) una serie di ragionamenti iniziati qualche giorno fa. Si sonderanno alcune piste come quella di Sebastiano Luperto, classe 1996, che tanto bene ha fatto a Empoli. Il giocatore, rientrato a Napoli dopo il prestito, valuterà il suo futuro. Empoli lo aspetta nuovamente, ma il Bologna potrebbe inserirsi nell’affare. Ieri era circolata la voce di un interessamento legato a Hans Hateboer, difensore esterno dell’Atalanta, Presa maglie di calcio ma il club nerazzurro vuole troppo e il Bologna non sembra veramente interessato.